Vita mia seconda parte

Ciao amore,
Tu sei la mia vita…. Anche se sono ormai 13 anni che ti ho lasciato andare in un mondo migliore….
Avrei potuto portare a termine la gravidanza, ma poi mi sarebbe stato difficile darti in affido… E da chi?
Magari avresti sofferto molto, saresti stato male, avresti pianto, ma io non ci sarei stata al tuo fianco.
Se fossi stato con me, io sarei stata felice, avrei potuto essere fiera di te, parlare anche io con i miei amici di te amore mio.
Proteggerti, difenderti dal bullismo all’asilo a scuola, avrei potuto insegnarti a non essere un uomo cattivo.
Ma un uomo con il cuore e pronto ad aiutare.

Come già ti dicevo, avrei pianto, come lo vorrei fare spesso ultimamente, ma sono diventata molto forte e molto brava a non piangere.
Ho molta rabbia nel mio cuore, troppa poca pazienza amore mio…
Ti prego, dammi la forza di resistere a non perdere la pazienza, aspettare l’appuntamento dalla dottoressa che dovrebbe curarmi, a resistere a non scoppiare in un pianto isterico, triste, di solitudine malgrado ho una famiglia (cugini compresi) che mi vuole bene e alla quale ne voglio io tantissimo….

Mi manchi anche se non ho mai avuto l’occasione di poterti conoscere ne stringere tra le mie braccia….
Tu moltissimi dicono che sono esagerata a sentire ancora adesso la tua mancanza… Forse hanno ragione, ma non l’ho ancora accettato, me ne faccio ancora una colpa ogni tanto, e mi manchi, dio se mi manchi, anche se ho le mie nipotine…. Anche se le amo, ma non quanto amerei te.
Ti prego proteggi la mia famiglia e i miei amici.
Ora ti lascio stare… Ti faccio un forte abbraccio, tua mamma per sempre.

Pubblicato da Isabella C

Sono una ragazza solare, 37 anni, vivo dove lavoro con i miei genitori. Mi piace scrivere fare braccialetti con le perline guardare film e serie TV fotografare, fare album fotografici. Mi piace visitare i musei, gli acquari, andare al circo e camminare nei boschi. Mi piace aiutare chi si trova un po' in difficoltà. Faccio massaggi per aiutare chi ha dolori

4 pensieri riguardo “Vita mia seconda parte

  1. NON CI SONO PAROLE CHE POSSONO COSOLARE, MA SOLO ALLEVIARE IN PARTE IL GRANDE DOLORE E SOFFERENZA.
    LO SAPIAMO LE PAROLE CONSOLANO MOMENTANEAMENTE, MA ALLA FINE OGNUNO DEVE AFFRONTARE IL PROPRIO DOLORE E SUPERARLO, SOPRATTUTTO PERCHE COSI AVREBBERO VOLUTO LORO, CIO NON VUOL DIRE DIMENTICARE, RICORDARLI E TRARRE FORZA PER ANDARE AVANTI.
    UN SALUTO

    Piace a 1 persona

  2. Caro Giovanni, le tue parole sono consolatorie e confortanti … Si l’aborto mi ha creato tantissima sofferenza e dolore, in più ero sola… Non potevo parlarne… Il rospo da mandare giù è ancora grande, fa male, e soprattutto adesso fatico a trattenere le lacrime.
    La rabbia, la solitudine, il rimpianto, ecc… Della scelta.
    Anche se so che era la migliore scelta.
    Ti abbraccio dolcemente. Con affetto e grazie ancora isa

    "Mi piace"

    1. Caro Giovanni… È molto tardi…. E i pensieri che mi affollano la testa fatico a prendere sonno…. Questo mi dà il tempo di poterti rispondere….
      Il piccolo contributo, come lo chiami tu, per chi ha dovuto fare certe scelte, per chi si sente in colpa, x chi ha uno o più traumi da metabolizzare anche se sono passati anni e anni, ti da un senso di sollevamento… Sapere che non si viene giudicati, incolpati ecc…è di grande sostegno.
      Non vedo l’ora di potermi andare a curare in questo centro.
      Ti abbraccio con affetto isa

      PS, le riflessioni che pubblichi nel tuo sito sono molto belle, fanno pensare, e mi danno spunto su cose che posso scrivere io.
      Il mio libro continua…

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: