Scelta, piangere, passi.

Scelta, piangere, passi. Solite parole?? Forse, ma ogni volta hanno 1000 significati, profondi, personali, per tutti.

Passi… Quanti passi fai al giorno? Svariati… I passi per andare a fare una passeggiata, a fare la spesa, a giocare a calcio ad andare al cinema o a cena… Passi per dare un senso alla tua vita, per fare le scale, passi che fai scoprendo la tua fragilità, la tua forza, passi che ti servono per guardare indietro e dire che è grazie a quello che hai fatto, a quello che hai subìto, al dolore che ti hanno provocato o le gioie che ti hanno creato le persone che hai incontrato nella vita. Ai passi che fai con la tua famiglia, ai primi passi dopo un intervento scoprendo la gioia del successo. Quello che più importa è che non ti devi pentire delle cose fatte, non devi sentirti in colpa. Un passo è riuscire ad essere te stesso/a a lasciare andare i tuoi pensieri e sentimenti senza paura di essere giudicato/a, di non piacere agli altri.

Scelta…. Tante volte o almeno una volta nella vita abbiamo dovuto fare una scelta, una difficile, una che può cambiare in meglio o in peggio la tua vita…. Una che ti lascia il segno ma che sai di averla fatta con la testa e non con la pancia, hai fatto la scelta senza paura delle conseguenze o di quello che ti sarebbe arrivato dopo. Non pentirti di aver fatto la tua scelta, perché in quel momento qualunque cosa sia stato o sarà l’hai fatto xke ti sentivi di farlo. Le scelte fanno parte della nostra vita.

Piangere… Oh ci siamo… Lacrime, lacrime e anche lacrime quanto le tratteniamo per vergogna, paura di essere visti e sembrare deboli, o ancora perché temiamo il giudizio degli altri. Piangiamo a tutte le età per qualunque cosa, come guardare un programma strappalacrime, vedere una fotografia che riaccende felicità e malinconia, per un libro, per la solitudine… Piangere è difficile, a volte fa male, ti prende la gola e te la stringe, basta trattenere, lasciale rigare il tuo viso, tornerai a respirare bene, vuoi farlo da solo/a sarebbe un peccato ma lo puoi fare… Meglio essere con qualcuno, così ti può abbracciare, sostenere, ascoltare. In ogni caso, non sarai meno forte se piangi. Sii sempre te stesso/a

UN ABBRACCIO ISA

Pubblicato da Isabella C

Sono una ragazza solare, 37 anni, vivo dove lavoro con i miei genitori. Mi piace scrivere fare braccialetti con le perline guardare film e serie TV fotografare, fare album fotografici. Mi piace visitare i musei, gli acquari, andare al circo e camminare nei boschi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: