Giocare, respirare…

Giocare, respirare bello e salutare

Respirare… Quanto respiriamo durante il giorno?? Veramente tanto, il respiro può aumentare x uno spavento, una corsa, durante e a volte dopo il pianto, mentre si fa l’amore con il/la proprio/a partner, Puoi respirare lentamente chiudendo gli occhi per rilassarti. Puoi respirare profondamente per ossigenarti. Puoi respirare profondamente tutti gli odori della natura durante la tua camminata. Puoi respirare profondamente per non piangere.

Giocare.. Giocare a calcio, in giardino, fare giochi di società, giocare a prendersi, a nascondersi, a carte… Giocare d’azzardo che però non è mai una buona cosa, o infine… Giocare…. Giocare…. Con se stessi….. Si esatto, fa bene e non c’è male nel farlo, ti scarica la tensione, ti fa piangere, ti fa riuscire a dormire.

UN ABBRACCIO ISA

Luce, sole, temporale.

Luce, sole, temporale. Luce… La luce di una lampadina, Di una candela, luce di un faro che si rispecchia nel mare… Luce che risplende negli occhi lucidi di una persona, la luce che è dentro ognuno di noi e che si fa vedere solo nel momento in cui qualcuno ha bisogno o per poche e vere persone. In fine c’è la famosa luce in fondo al tunnel… Sembra solo fantasia, ma è vero, la luce in fondo al tunnel esiste davvero Quando tocchiamo il fondo. Quando tutto attorno a te ti sembra impossibile e doloroso, è lì che la luce ti illumina il cammino verso la libertà, verso la salute, verso la gioia di vivere.

Sole… Bello, caldo, energia pura. Il sole riscalda cuore ferito, riscalda le ossa a qualsiasi stagione, ti mette il buon umore anche quando sei ammalato o triste o anche arrabbiato.

Temporale… Brutto, pauroso, molto rumoroso. Chi ha paura del temporale?? Forse alcuni hanno paura altri no, molto soggettivo, come misurare il proprio dolore. Quando c’è il temporale e hai paura, metti le cuffie e ascolta la musica del telefono. Non ti dico di guardare la televisione, xke si sa che se salta la corrente non vedi più nulla. Accendi ti 3/4/5 candele, in modo che ti rilassano e ti tengono compagnia. Non temere. Non succede nulla. Sono solo tuoni.

UN abbraccio Isa

Luna e stelle

Leale

Unica

Neutrale

Amica

Splendente

Tenera

Energica

Libera

Lucente

Emozionanti

Si la natura ci parla, ci ascolta ci ama, non ci giudica, ti sorride, ti protegge, ti dona speranza e tranquillità. Ti fa piangere, ti fa ridere, ti fa sognare, ti fa paura, ti aumenta l’energia x continuare o tornare a sorridere. Le luci della notte sono speciali, fanno paura e allo stesso tempo sono libere nel cielo, ti illuminano il cammino tortuoso della vita, non ti abbandonano mai, nemmeno nei momenti di pioggia temporale ecc… Così come la famiglia non ti abbandona mai gioisce con te per i tuoi successi e ti sta vicino nei momenti più difficili.

UN ABBRACCIO ISA

Ciao amore mio

Ciao amore mio oggi è la terza volta che ti vedo sento la tua presenza in questo momento piange il cuore dentro di me esteriormente sono ancora forte anche se il dolore è grande, vorrei tanto averti accanto a me e anche se è una cosa impossibile anche solo poco dentro di me Ma sei cresciuto sei entrato in silenzio, nella mia vita e sei uscito uscito con altrettanto silenzio lasciando a me però il vuoto immenso. So che ormai te lo dico sempre ma a volte, Vorrei tanto tornare indietro e aver scelto te al posto posto tutto papà. Probabilmente sarebbe stato molto più difficile, aggiungerei quasi impossibile, Ma adesso che non ho né te né lui anche se ho tanti amici, poterti abbracciare alla sera alla mattina a darti il bacio del buongiorno della buonanotte, coccolarti dopo le tue cadute, sarebbe di conforto anche a me. Ultimamente nella mia vita sono entrate e far parte alcune persone, che mai avrei immaginato di averne e così vere, sono gentili mi vogliono bene, Ci aiutiamo, ci sosteniamo, non mi giudicano… Ma io ti prego amore mio non abbandonarmi, proteggimi da lassù e dammi la forza di continuare ad essere forte e sorridere, piangi per me se lo vuoi vuoi, tu che sei ancora bambino innocente. Io mi sento triste… Ma è tutto causato dall’intervento… Dalla consapevolezza di come sia la mia vita adesso…. Ti lascio amore mio dolcissimo, quando sarò pronta ti lascerò andare, anche se poi ho paura di dimenticarti. Ti abbraccio forte forte tua x sempre

Violenza generale.

Violenza Violenza generale. Esistono miriadi di violenza… Molte donne non denunciano o non si difendono, xke hanno paura delle conseguenze. Violenza sessule, violenza morale, violenza fisica. E tante altre che non sto ad elencare. Violenza sessule, x una donna è la cosa più brutta a livello intimo che le può succedere. Continuerà sempre ad avere il timore di fare l’amore o anche solo di avvicinarsi al sesso opposto. Soprattutto se la violenza viene subita in giovane età… Ti feriscono internamente. Ci saranno momenti meno forti dove con il tempo, con il parlare, lo scrivere, il piangere, il peso si alleggerisce, e la donna può convivere e tornare a sorridere avendo un partner. Violenza fisica, più forte di quella sessule, in quanto una donna così come anche un uomo viene picchiato/a. Viene umiliato /a, xke non ha la forza di reagire dal dolore. Provoca una forte vergogna e paura delle persone che ti stanno vicino. Non solo picchiare, ma anche toccare molto sessualmente una donna, le provochi paura e la fiducia in sé stessa va scemando sempre di più. Una donna teme queste persone. NON MOLLARE SE SEI UNA DONNA CHE HA SUBITO PARLA PIANGI SCRIVI, SFOGATI CON I TUOI MIGLIORI AMICI, O CON LA TUA FAMIGLIA, O ANCORA CON PERSONE ESPERTE CHE TI POSSO AIUTARE, MA NON TENERE TUTTO DENTRO. In fine ma non meno importante, c’è la violenza morale… Violenza che ti segna ancora più in profondità, nell’anima, nell’orgoglio, vieni scherzato dalla mattina alla sera, o ti fanno le imboscate all’uscita della scuola, o ti scherzano al lavoro senza motivo. Tutte cose che a lungo andare ti debilitano psicologicamente… NON SMETTERE MAI DI LOTTARE, DI RIDERE ALLA VITA, NON SMETTERE MAI DI ANDARE IN GIRO SOLO PER PAURA CHE TI SUCCEDA QUALCOSA, NON È COLPA TUA NON SEI DA SOLA. UN ABBRACCIO FORTE FORTE ISA

Scelta, piangere, passi.

Scelta, piangere, passi. Solite parole?? Forse, ma ogni volta hanno 1000 significati, profondi, personali, per tutti.

Passi… Quanti passi fai al giorno? Svariati… I passi per andare a fare una passeggiata, a fare la spesa, a giocare a calcio ad andare al cinema o a cena… Passi per dare un senso alla tua vita, per fare le scale, passi che fai scoprendo la tua fragilità, la tua forza, passi che ti servono per guardare indietro e dire che è grazie a quello che hai fatto, a quello che hai subìto, al dolore che ti hanno provocato o le gioie che ti hanno creato le persone che hai incontrato nella vita. Ai passi che fai con la tua famiglia, ai primi passi dopo un intervento scoprendo la gioia del successo. Quello che più importa è che non ti devi pentire delle cose fatte, non devi sentirti in colpa. Un passo è riuscire ad essere te stesso/a a lasciare andare i tuoi pensieri e sentimenti senza paura di essere giudicato/a, di non piacere agli altri.

Scelta…. Tante volte o almeno una volta nella vita abbiamo dovuto fare una scelta, una difficile, una che può cambiare in meglio o in peggio la tua vita…. Una che ti lascia il segno ma che sai di averla fatta con la testa e non con la pancia, hai fatto la scelta senza paura delle conseguenze o di quello che ti sarebbe arrivato dopo. Non pentirti di aver fatto la tua scelta, perché in quel momento qualunque cosa sia stato o sarà l’hai fatto xke ti sentivi di farlo. Le scelte fanno parte della nostra vita.

Piangere… Oh ci siamo… Lacrime, lacrime e anche lacrime quanto le tratteniamo per vergogna, paura di essere visti e sembrare deboli, o ancora perché temiamo il giudizio degli altri. Piangiamo a tutte le età per qualunque cosa, come guardare un programma strappalacrime, vedere una fotografia che riaccende felicità e malinconia, per un libro, per la solitudine… Piangere è difficile, a volte fa male, ti prende la gola e te la stringe, basta trattenere, lasciale rigare il tuo viso, tornerai a respirare bene, vuoi farlo da solo/a sarebbe un peccato ma lo puoi fare… Meglio essere con qualcuno, così ti può abbracciare, sostenere, ascoltare. In ogni caso, non sarai meno forte se piangi. Sii sempre te stesso/a

UN ABBRACCIO ISA

Doccia…

Doccia… Quante docce ci facciamo nella nostra vita… La doccia al mattino ti serve per svegliarti, per darti la carica giusta per affrontare la giornata di lavoro, di scuola, per una gara o altro…. Torni a casa in piena estate a mezzogiorno e ti fai una doccia x rinfrescarsi. O in pieno inverno bella calda per scaldarti… Se non ti asciughi bene e subito ti puoi ammalare così come quando sei in giro e ti prendi in pieno la pioggia. C’è chi canta sotto la doccia! Ma la doccia è anche rilassamento… In doccia puoi piangere, non ti sente nessuno, non ti vede nessuno, non ti giudica, né guarda nessuno. Sei li solo/a con te stesso /a. Libera la tensione la paura il dolore la vergogna ecc…. Puoi far finta che ti sei lavato/a la faccia con sapone e che ti è entrato negli occhi. La doccia porta via temporaneamente i tuoi dolori, paure, pensieri, che affollano il tuo cervello e il tuo cuore, quindi parla con qualcuno, con più persone se ti necessita, scrivi, corri, nuota se riesci, ma non tenere tutto dentro perché prima o poi scoppi.

UN ABBRACCIO ISA

Angelo

Una notte un angelo va alla finestra svegliato da una luce immensa, la apre e vede tutto nero… Non più una luce in torno. D’improvviso la vede, di nuovo la luce illumina il cielo. Lo riconosce, eccolo il cuore, accompagnato da due stelle, le più luminose del cielo… Più si avvicinano alla finestra più il cuore diventa grande, prende forma, diventa un bambino grande… Amore mio non so stare senza di te, sei il mio ricordo più bello che ho. Sono forte tante volte ma ultimamente non lo sono, mi manchi e mi fa male ancora. Adesso amore mio, non potrò cambiare quello che ti ho fatto, ma potrò forse con il tempo accettarlo e magari se succederà che mi trovo un uomo. Mi manca tanto 8 anni amore mio sono tanti e te che sono 10 anni ormai quasi 11 sono un immensità.

Ti amo piccolo mio un abbraccio forte forte tua mamma x sempre

Abbraccio, vuoto.

Cuore Abbraccio, vuoto. Abbraccio… Può essere breve, o lungo, può essere singolo o fatto più volte… L’abbraccio è sincero come gli abbracci che danno i genitori ai propri bambini…. Come l’abbraccio di una mamma che coccola il proprio figlio perché piange. L’abbraccio tra amici, tra partner, un abbraccio che ti consola dal tuo pianto, o che ti fa piangere xke ti senti voler bene ed accolta anche se sei debole.. Un abbraccio vale molto più di 1000 parole e ti Fa sentire bene… Vuoto… Il salto nel vuoto, uno scatoletta dello yogurt vuoto, un vuoto di memoria, vuoto è quella sensazione che hai quando qualcuno di importante nella Tua sfera di famiglia o amici, muore… Vuota è una sensazione che una donna ha quando le viene tolto un organo che le serve per crescere il bimbo. Vuoto è un foglio in bianco, dove puoi scriverci di tutto o disegnare o ritagliare dei pezzetti e incollarli su an altro foglio. Un po’ come nella nostra vita, fatta di tanti piccoli o grandi momenti, belli o meno belli, ma che fanno parte di te e che ti hanno resa la persona forte di oggi. Non mollare mai perché non ne vale la pena, non buttare via la tua vita rovinandoti solo xke sei arrabbiato/a con te stesso/a, piangi scrivi corri cammina piangi ancora, piangi anche forte scacciando via il tuo dolore, non piangere da solo/a. Sfogati pitturando se preferisci, basta che non trattieni ciò che ti riga il tuo viso. UN abbraccio forte forte Isa

Lacrime, rabbia

Lacrime, rabbia Si le parole non sono molto belle ma hanno un buon fine lo stesso. Rabbia… Ti sale dallo stomaco, ti prende il cuore e ti fa scoppiare. Quando hai rabbia nel cuore ti viene voglia di spaccare tutto, di scappare, di gridare, di prendere a Pugni tutto quanto. Si, forse è giusto o forse no, ma almeno così non la tieni dentro, non ingoi la pillola amara una due tre cinquanta volte x poi scoppiare nel momento sbagliato e con le persone sbagliate. Chi lo fa, quando si arrabbia veramente fa scoppiare l”inferno. Si arrabbia anche con chi non c’entra niente. Non per ferire, ma xkè non ce la fa più e tira fuori tutta la rabbia che ha. Non trattenere la rabbia, scaricala, xke la rabbia repressa fa male al cuore.

Lacrime… Quante lacrime non versate,… Lacrime strozzate, lacrime di dolore o di solitudine, lacrime di rabbia o di delusione, ma come anche lacrime di gioia e per il successo, lacrime per emozioni non espresse o x malinconia, lacrime per le emozioni di film, foto, libri ecc… Wow quante lacrime ci sono nella vita… Anche il tempo piange e sono coloro che ci hanno preceduto che piangono a vederci tristi per loro… Piangere, piangere e ancora piangere, chi si lascia veramente andare al pianto o ai pianti liberamente e liberatori sono i bambini o gli anziani quando si emozionano a raccontare cose della loro infanzia o dei momenti di guerra che hanno passato. Poi nelle varie età in mezzo si fa fatica. Spesso si ricorre ai funerali dove puoi piangere xke tanti o tutti piangono e puoi piangere per i tuoi problemi, dispiaceri, paure, solitudine ecc… O al matrimonio:) il pianto È liberatorio ovviamente molto stanco perché ti scarica tutta l’energia quella negativa, piangere È molto difficile e c’è la vergogna che non aiuta la vergogna che non aiuta vergogna che non aiuta. Quanto ti trovi con le lacrime troppo strette difficili nel trattenerle, ti viene il cosiddetto nodo alla gola le lacrime ti salgono dalla pancia. Anche se cerchi di essere forte prima o poi Rigano il tuo viso. Non avere paura di aprire il rubinetto delle tue emozioni, non succede nulla. Non sei meno forte se lo fai.

SII SEMPRE TE STESSO/A PERCHÉ ANCHE SE SEI MOLTO SENSIBILE E PIANGI O TI LAMENTI DEL DOLORE CHE HAI, NON SEI MAI SOLO/A C’È SEMPRE QUALCUNO CHE TI RESTERÀ PER SEMPRE VICINO O TI SARÀ AMICO X SEMPRE COSÌ COME SEI CON I TUOI SORRISI LE TUE PAURE LE TUE LACRIME ECC… UN ABBRACCIO ISA