Paura, lacrime, fiducia

Paura, lacrime, fiducia Parole che hanno tutte un forte significato…

Paura…. È la paura di dire cose sbagliate, cose che annoiano, cose che hai paura di rompere o di fare. Paura dell’abbandono, paura che chi ti sta vicino se hai problemi si allontana da te, (maschio o femmina che tu sia), di diventare per una donna una madre, di non essere all’altezza, di non trovare qualcuno che stia al tuo fianco x sempre nel bene o nel male.

La paura xo non è sempre un male xke ti rende attento/a ti aiuta a non rifare gli stessi errori. Puoi aver paura di dimenticare il passato x non dimenticare il passato felice. La paura più grande, è quella di diventare più grande, più forte della mente che seppellisce. Prendere decisioni importanti che possono cambiarti la vita, ma non sai cosa aspettarti. Paura di camminare solo/a con le tue gambe, anche se al fianco di qualcuno. Paura di capire che dopo tanto tempo puoi essere libero/a dai rimpianti, o di muoverti e stare bene.

NON TEMERE, È UN PERCORSO DIFFICILE DA FARE PER ALCUNE PERSONE, MA NON IMPOSSIBILE, BASTA CHE CI METTI UN PO’ DI BUONA VOLONTÀ. E TRANQUILLO/A CHE LE COSE POSITIVE E I RICORDI BELLI O I TUOI SUCCESSI, NON POTRAI MAI DIMENTICARLI PERCHÉ RESTERANNO X SEMPRE NEL TUO CUORE.

Lacrime… Che noia queste lacrime, sono sempre in mezzo! Già, ma sono la nostra vita e ci saranno sempre, nel bene o nel male. Sono coloro che vengono per essere felici con noi, x confortarci nei momenti di sconforto e regalarci poi il sorriso. Nascondersi è inutile anche se ci si vergogna, perché non puoi essere abbracciato /a non puoi essere felice di esternare i tuoi sentimenti.

Non vergognarti MAI DI PIANGERE X QUELLO CHE PROVI. FELICITÀ, PAURA, VITTORIA, TRAGUARDO, DOLORE ECC… Perché è una delle cose più belle della vita.

Fiducia… Molto importante in tutti i settori, famiglia, amici, cugini, compagni di scuola, medici. Devi avere Fiducia in quello che fai, quello che vuoi avere come obiettivo finale, FIDUCIA IN TE STESSO E NELLE TUE CAPACITÀ.

Nei rapporti se non ti fidi ciecamente del/la tuo/a partner, non riuscirai mai ad avere un rapporto tranquillo e duraturo. Non sempre le persone ne approfittano di te, quindi abbi fiducia nelle persone, crea rapporti di amicizia. Avendo fiducia di persone responsabili, puoi stare bene. NON ABBANDONARTI A TE STESSO/A LA VITA È BELLA IN COMPAGNIA E IN SERENITÀ ABBI FIDUCIA IN TE STESSO E NEGLI ALTRI.(FAMIGLIA AMICI PARENTI FIDANDATI ECC…).

Un abbraccio con affetto isa

Ciao Angelo mio

Da Natale al 31 dicembre 2021

Ciao Angelo mio, da lassù mi proteggi ogni giorno, anche quando non hai tempo, anche quando è brutto tempo. Anche se questo Natale è stato più sereno xké ho abbracciato tanto le mie nipotine mi sei mancato molto.

Il 24 dicembre era il tuo anniversario, vero, sei morto, ma hai fatto parte della mia vita….

Le mie nipotine, sono la mia vita, non sono mie, come potrebbero essere le mie figlie, ma quando erano qui, mi davano un po’ di pace….

Ho parlato (scritto) con tuo papà… è stato un colpo al cuore, non ha mai parlato di noi di quello che è successo, nemmeno mi ha chiesto scusa per avermi chiesto molto per un regalo di matrimonio per una sua collega…

Ma io, ho un vuoto immenso, riempito di lacrime ma che non mi rigano il viso, xké sono troppo pesanti e fanno male.

Il cuore è diviso in quattro parti la classifica versione, atrio e ventricolo Destro e atrio e ventricolo Sinistro… E poi la mia versione attuale:

1: gioia e gratitudine per vivere con i miei genitori, per avere una bella famiglia, per le mie nipotine e per il mio lavoro….

2: malinconia, tristezza e solitudine: per la mancanza di avere un partner al mio fianco per sentirmi sola anche con il lavoro che faccio e avendo una famiglia alla quale devo la mia stabilità e la mia vita e per aver dovuto prendere una scelta che mi ha fatto perdere te amore mio…

3: paura e speranza: speranza, perche magari un giorno sarò di nuovo felice accanto ad un ragazzo o uomo (da grande) che mi ama x come sono… Paura, xké ho il terrore di innamorarmi e perdere di nuovo qualcuno xké lascio io o vengo lasciata, paura di non riuscire a lasciarmi andare.

4: dolore: per tutti i dolori che ho quasi ogni giorno…

A volte tornerei in dietro e ti terrei egoisticamente con me, ma poi penso che forse avrei avuto difficoltà nel prendermi cura di me e di te….

Non sono ancora riuscita a perdonarmi… Forse un giorno riuscirò e allora riuscirò ad essere felice pienamente anche se non ti ho al mio fianco.

Ti abbraccio forte forte tua mamma per sempre…

Binocolo. … È stata una bell

Binocolo. … È stata una bella scoperta!

Lo puoi usare in qualunque momento, puoi restare fermo in un bosco e guardare da molto vicino gli animali, senza loro ti vedano, puoi guardare i loro movimenti, le loro abitudini, guardarli dormire o scappare.

Puoi usarlo in un teatro x guardare, anche se sei nell’ultima fila, lo spettacolo nei dettagli! Puoi usarlo x spiare qualcuno che ti rompe o della quale tu sei ammirato/a. Puoi guardare il cielo nella sua più spettacolare parte, guardando stelle, luna, nuvole, temporale. Puoi utilizzarlo per spiare qualcuno che invidi x le sue capacità o x la sua bellezza. Puoi guardare ma non toccare. Puoi guardare da vicino tutto quanto, senza essere ne visto/a ne sentito/a.

Puoi guardare una gara, un gioco, il calcio in uno stadio, una persona o un animale, ma non riesci a sentire felicità tristezza, rabbia, amore ecc…

Non essere Mai Geloso/a degli altri xkè OGNUNO È SPECIALE X QUELLO CHE È, OGNUNO È FORTE E BRAVO/A X QUELLO CHE FA! NON CAMBIARE MAI X RENDERE FELICI GLI ALTRI, SII FELICE X TE STESSO/A E SARANNO FELICI ANCHE GLI ALTRI.

Un abbraccio con affetto buona giornata isa

Bisogna imparare ad ascoltare

Bisogna imparare ad ascoltare le grida di un muto, x capire quanta importanza e che valore ha la parola e la libertà di parlare.

Bisogna imparare a vedere con gli occhi di un cieco, x imparare ad apprezzare le cose che abbiamo intorno, x trovare la bellezza in ogni colore, o per vedere la bellezza dell’amore famigliare.

Bisogna imparare ad ascoltare con le orecchie di un sordo, x sentire il dolce canto degli uccelli, per sentire le grida di gioia o di dolore delle persone che incontriamo o che ci sono vicini, x sentire le dolci parole di nostra madre o di nostro padre, o dei partner.

Bisognerebbe imparare a camminare con la gamba di un amputato, x trovare e capire la bellezza e l’importanza di camminare.

Bisognerebbe imparare a mangiare con il braccio amputato x imparare ad abbracciare il mondo e le persone con l’amore sincero e x capire l’importanza di dare una mano alle persone agli amici o ai famigliari.

Con affetto, Un abbraccio isa

7 giorni al tuo anniversario,

7 giorni al tuo anniversario, e 8 giorni a Natale.

Ciao piccolo mio,

Ti ho lasciato da 10 anni eppure tante volte mi sembra ancora ieri quando vado in ospedale da sola il 24 dicembre, per lasciarti andare in un mondo dove non esistono guerre, religioni, colori della pelle ne lingue differenti, dove da lassù sapevo che saresti stato meglio. No amore, tranquillo, non eri ammalato, ero io che non avrei potuto farti avere tante cose… Di cui come sai, non avrei potuto darti un padre.

Vero amore, avrei potuto egoisticamente tenerti, ma io avevo troppa paura della solitudine e dell’abbandono. Mi manchi tanto, tanto amore mio, come sai, non è mai facile il Natale…

Anche se forse questo anno andrà un po’ meglio, perché le mie nipotine mi vogliono tanto bene. Nessuno prenderà il tuo posto però. La vigilia, la notte di Natale, Santo Stefano, e il 27 dicembre, sono giorni molto impegnativi psicologicamente, e a volte scusa amore mio se fatico a trattenere queste maledette lacrime, scusa se quando vedo bambini piccoli, neo genitori o coppie che si tengono per mano, sono invidiosa, ma a volte anche se l’ho lasciato io tuo papà mi manca, mi manca essere coccolata, abbracciata senza un motivo apparente.

Beh amore mio dolcissimo… Ora ti lascio, sei sempre nei miei pensieri… E anche se solo per poco grazie di cuore per avermi resa una mammina felice.

Ti abbraccio forte forte tua mamma x sempre

Carissimo figlio mio

Carissimo amore, Come stai?

So che hai tanto da fare a prenderti cura di della mia famiglia, della famiglia di mia sorella e di me, ma io sto diventando matta da questo dolore alla gamba, non passa completamente, ho migliorato rispetto a una settimana fa, ma è normale, dato che sto sdraiata quasi tutto il giorno nel letto…

È vero che devo essere positiva, che miglioro ecc ma il dolore mi sta stancando.

Voglio tornare a lavorare, a fare passeggiate, ad andare a fare la spesa senza avere male alla gamba ecc…

Aiutatemi amore mio a tornare ad avere la pazienza e la positività di una volta. Mi manchi amore e mai ti dimenticherò.

Ti abbraccio con tutto il mio affetto mamma.

Un po’ di serenità;)!

Vista dal reparto di dove sono ricoverata
Meravigliosa Lina al 99%
Corvi in preparazione di volare tutti insieme…
Qualcuno dall’alto è sempre presente che ci sostiene e protegge
Cachi di produzione propria

Luna al 100% da una serra eccezionale

Bene basta così x oggi. Spero che vi siano piaciute e vi hanno lasciati sognare.

Vi abbraccio tutti con affetto isa

Morte…

Morte… Non ci sono mai parole abbastanza belle per un dolore così profondo, chiunque sia morto ha lasciato un segno nella tua vita.

Per chi resta sente un grande vuoto dentro di sé. Per chi se n’è andato ha trovato la pace, è in un luogo dove restano giovani e forti. Lassù nel cielo, dove non c’è razzismo, religione, non ci sono difetti, dove non ci sono separazioni, dolori, dove dopo un litigio si raggruppano e fanno una grande festa, regalandoci un sole immenso e caldo, e quando litigano non si picchiano né tanto meno urlano, ma giocano a birilli o spostano mobili regalandoci le nuvole e il temporale. Dove i colori sono come in un dipinto.

Quando da noi piove, vuol dire che lassù vedono e sentono il dolore che proviamo x loro e piangono.

Da lassù ci proteggeranno e noi possiamo tenerli vivi nel nostro cuore ricordando i momenti più belli con loro ma anche quelli meno belli xke fanno parte della vita.

Un abbraccio forte Isa